Archive for ottobre, 2009

LABORATORIO DI SCRITTURA FANTASTICA

lunedì, ottobre 19th, 2009

DA MARTEDì 3 NOVEMBRE

dalle 19.30 alle 22.30

 per 5 incontri consecutivi 

 

Lapis in Fabula 

 

Laboratorio di scrittura fantastica

di filastrocche, favole e fiabe

 

 

A cura di Francesco Casanova

 

 

Recuperando un infantile approccio gioioso alla parola, il laboratorio indaga con leggerezza l’origine della scrittura creativa. 

Giocare con le parole, liberandole dagli schemi della loro funzionalità prosaica, è il primo passo per riscoprirne l’enorme potere liberatorio e po(i)etico. Fantasticare non è un ozioso passatempo, ma  un fondamentale esercizio di conoscenza di noi stessi e di ciò che ci circonda. Confrontandoci con disparati esempi letterari e realizzando divertenti esercizi, entreremo nei meccanismi linguistici dei testi creativi, per comprenderne l’effetto ed il funzionamento.

Ci cimenteremo nel gioco verbale per approdare a forme più complesse: filastrocche, racconti e favole.

Il laboratorio è aperto a chiunque intenda mettersi in gioco attraverso la scrittura e la fantasia ed è particolarmente consigliato a genitori, insegnanti ed educatori.


Francesco Casanova, dottore in lettere ad orientamento pedagogico, lavora come educatore e formatore in diversi servizi socio-educativi  e presso scuole di ogni ordine e grado. Fin dagli anni del liceo si occupa di teatro e musica formandosi come attore, interprete ed autore di testi. Dal 2004 collabora con la facoltà di Scienze della Formazione Primaria di Milano in qualità di conduttore di laboratori espressivi di scrittura e recitazione.

 

 

 

IL LABORATORIO SI SVOLGERA’  PRESSO

LA SALA CONFERENZE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE

P.ZZA C.A. DALLA CHIESA 30, BOLLATE (MI)

 


Informazioni:
quota di partecipazione al laboratorio: 100 € + 20 € iscrizione
per chi si iscrive in coppia o si iscrive anche al laboratorio di voce "Chi semina suoni raccoglie senso" (data di inzio martedì 12 gennaio 2010): 170 € + iscrizione
per altre informazioni ed iscrizioni: telefonare al 320.63.070.29 oppure scrivere una mail a info@nudoecrudoteatro.org 

 

 

LUDUS IN FABULA

lunedì, ottobre 12th, 2009

 

Dal 1 novembre spettacoli, percorsi formativi e incontri

a Palazzo Seccoborella, Biblioteca Comunale, Bollate (Milano)

 

 

Ludus in Fabula

  

Proponiamo un gioco favoloso e spettacolare alla comunità,

agli adulti che i bambini saranno un dì

e ai bambini che continuano a vivere negli adulti.

Un viaggio tra fiabe antiche e favole odierne e future,

guidati da attori e scrittori, bambini e burattini.

Un percorso fatto di spettacoli, corsi di formazione ed incontri

per riscoprire la gioia di meravigliarsi del mondo, degli altri e di se stessi.

 
 

(PER)CORSI FAVOLOSI

 

DA MARTEDI’ 3 NOVEMBRE 2009 dalle 19.30 alle 22.30 

 

Lapis in Fabula

Laboratorio di scrittura fantastica

di filastrocche, favole e fiabe

 

 

Recuperando un infantile approccio gioioso alla parola, il laboratorio indaga con leggerezza l’origine della scrittura creativa. 

Giocare con le parole, liberandole dagli schemi della loro funzionalità prosaica, è il primo passo per riscoprirne l’enorme potere liberatorio e po(i)etico. Fantasticare non è un ozioso passatempo, ma  un fondamentale esercizio di conoscenza di noi stessi e di ciò che ci circonda. Confrontandoci con disparati esempi letterari e realizzando divertenti esercizi, entreremo nei meccanismi linguistici dei testi creativi, per comprenderne l’effetto ed il funzionamento.

Ci cimenteremo nel gioco verbale per approdare a forme più complesse: filastrocche, racconti e favole.

Il laboratorio è aperto a chiunque intenda mettersi in gioco attraverso la scrittura e la fantasia ed è particolarmente consigliato a genitori, insegnanti ed educatori.

 

Il Laboratorio si articolerà in 5 incontri consecutivi di 3 ore, 

il martedì sera dalle 19.30 alle 22.30.

 

 

 

INCONTRI SPETTACOLARI

DOMENICA 1 NOVEMBRE 2009 ore 16.30

 

Arteatro 

presenta

in collaborazione con Luoghi Comuni – 15 Residenze in giro per la Lombardia , un progetto di Associazione Etre

 

BIANCANEVE
Regia di Carlo Formigoni

Con Enrico e Betty Colombo

Ci sono fiabe che non hanno bisogno di giustificazione per essere raccontate o rappresentate, è sufficiente il fatto che siano così amate dai bambini

e che non possano mai essere dimenticate dagli adulti. Una di queste è Biancaneve.

I personaggi, i luoghi, i simboli e i significati della fiaba sono  interpretati dagli attori, dai pupazzi e dagli oggetti.

 

 

 

 

DOMENICA 29 NOVEMBRE 2009 ore 16.30

Le Bollicine

la compagnia teatrale degli allievi attori del Laboratorio di Arti circensi e Teatrali, organizzato dall’ Associazione L’Orablù

presentano

 

LA GENTE DI TUTTE LE FIABE

Con Andrea Avanzi, Lisa Barbazza, Giulia Greco, Sofia Guerrato, Arianna Pagnozzi, Jacopo Palagonia, Martina Pasquali,

Shawn Pinciara,Chiara Secchi, Chiara Solina, Chiara Viviano.

In scena 11 attori-bambini. La storia è liberamente tratta da un racconto di Roberto Piumini, scrittore di letteratura per l’infanzia e per ragazzi, autore entusiasmante, attento ed originale.

Da un personaggio da lui creato, il Folletto Bambilla, e dai suoi amici, prende le mosse questa storia fantastica in cui compaiono personaggi noti e meno noti delle fiabe che tutti conosciamo,

che hanno accompagnato gli anni dolci della nostra infanzia e di quella dei nostri figli.

 

 

 

e prossimamente

 

DA MARTEDI’ 12 GENNAIO 2010

Chi semina suoni raccoglie senso

Laboratorio di voce per la lettura di favole e fiabe

 

 

 

SABATO 9 GENNAIO 2010 ore 16.30

Incontro con ROBERTO PIUMINI

 

 

SABATO 6 FEBBRAIO 2010  ore 16.30

nudoecrudo teatro

BARBABLU’ 

con i partecipanti al Laboratorio vocale sperimentale per la creazione di un coro, del C.S.A. Baraonda

 

 

Ingresso a tutti gli appuntamenti di spettacolo : 3 € 

Adulti over 65, Mecenati Suburbani, Iscritti ai Percorsi Favolosi: gratuito

Quota di partecipazione per ogni  (Per)corso Favoloso:  100 € + 20 € iscrizione  

Quota di partecipazione ad entrambi i (Per)corsi o quota per coppia di partecipanti:  160 € + 20 € iscrizione

 

 

TUTTE LE INIZIATIVE SI SVOLGONO PRESSO LA SALA CONFERENZE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE

PALAZZO SECCOBORELLA 

P.ZZA C.A. DALLA CHIESA 30, BOLLATE (MI)

 

Informazioni e iscrizioni:

mail. info@nudoecrudoteatro.org

cell. 320.6307029 

 


SABATO 24 OTTOBRE TOX A PAVIA PER LA FESTA DEL TEATRO

giovedì, ottobre 1st, 2009

 

all’interno di LUOGHI COMUNI-

15 residenze in giro per la Lombardia – un progetto di Associazione Être

  

 

SABATO 24 OTTOBRE 

ore 21.00

 

c/o TEATRO MOTOPERPETUO di Pavia

 

 

nudoecrudo teatro

presenta 

 

 

TOX

dichiarazioni di dipendenza

 

“Comicità allucinata sugli schiavi dei consumi. Tox è la rappresentazione di un’epoca tossica, la nostra” 

(Epolis – Milano)

 

 

Indicazioni terapeutiche 

“Tossicomania. Desiderio o costrizione ad avvelenarsi. 

[Questo è il male supremo del nostro tempo.”(Julian Beck)] 


Composizione e principii attivi 

Alessandra Pasi e Franz Casanova 


Effetti collaterali 

Eugenio Cantarella 

 

Interazioni 

Il Babau & i maledetti cretini 

Fuzz Orchestra 


Eccipienti 

C.S.A. Baraonda 

Cascina Autogestita Torchiera Senz’acqua 


Titolare dell’Autorizzazione all’Immissione in Commercio 

Angela Cuccu


Produttore 

nudoecrudo teatro 


Come si presenta 

Nella nuova ed algida messa in scena di nudoecrudo, si officia il culto del consumo. 

Consumo come corollario delle moderne condizioni di produzione. 

Consumo come  tossicomania di una società spettacolarizzata dove è la vita stessa che va scomparendo. 

Dall’intuizione banale e geniale dell’epopea senza tempo di un’epoca tossica, germina TOX, indagine in corso sulla sostanziale immutabilità del nostro stato di dipendenza e sulle sue rinnovate forme. 

Lucida ed allucinata critica dall’interno dell’Impero perverso che ci porta ad inseguire i (bi)sogni che crea, a desiderare ciò che desidera, a consumarci consumando, ad assuefarci ai suoi paradossi artificiosi e paradisi artificiali.


Note di scrittura scenica 

Nato dalla suggestione di alcuni testi di Julian Beck, lo spettacolo fonda le sue basi teoriche sul testo ”La società dello spettacolo” di Guy Debord. Considera in particolare la tesi secondo cui l’atto del consumo supplisce oggi, nella nostra società, alle innumerevoli mancanze, ai desideri negati e perduti, secondo un codice di comportamenti e priorità subliminalmente indotti dai modelli diffusi grazie alla pubblicità e ai media. Uno scenario allarmante e glaciale, quello che nel 1967 preannunciava Debord, e che oggi ritroviamo pienamente realizzato, vedendo confermate anche le tesi più drastiche  ed estreme. Inevitabile la scelta di farne uno spettacolo scomodo, alienato, algido appunto, che nulla (o quasi) concede al facile ammiccamento e non cerca l’indulgenza del pubblico, ma che col pubblico instaura invece un ambiguo gioco delle parti, in un crescendo di condizionamento sino al finale che chiude il cerchio, ribadendo le parole dell’inizio, “la storia è finita”, la tossicomania da consumo logora se stessa, consumandosi, per inerzia… all’infinito? 

Alessandra Pasi 

 

 

SABATO 24 OTTOBRE

ore 21.00

TEATRO MOTOPERPETUO 

Via Campari 72 27100 Pavia

 

info e prenotazioni:

0382/572629 

info@motoperpetuo.org  

www.motoperpetuo.org